Laudato si' mi' signore cum tucte le tue creature 
(dal "Cantico delle Creature" di Francesco d'Assisi, 1224)

CINDY

 

Cindy - da Cinderela (Cenerentola) - una gattina comparsa davanti casa nostra alla fine dell'estate 2013, insieme a un'altra gattina che poi stata adottata da Kety, la nostra vicina, e Cindy, all'et di poco pi di sei mesi, rimasta sola.

 

Vera l'ha pian piano "addomesticata", vincendo la sua diffidenza, avvicinandola, accarezzandola e parlandoci, e poi l'ha portata in casa riuscendo a farla convivere con l'allergia di Claudio.

Cindy sempre stata uno spirito libero e Alfio ha realizzato una rampa di legno che le consentiva di uscire e rientrare a casa dalla terrazza del primo piano, passando per il tetto del gazebo di Silvano, il vicino del piano terra.

 

Cindy, la "randagina", entrava e usciva quando voleva, ci portava i suoi particolari regali che poi noi dovevamo liberare, si intrufolava nelle case dei vicini (una volta ha mangiato un pesce rosso pescandolo dall'acquario), riconosceva l'auto e ci veniva incontro al galoppo quando rientravamo, rispondeva da lontano quando la chiamavamo, accompagnava Vera alla fermata dell'autobus ignorando i suoi tentativi di rimandarla indietro, come cuccia utilizzava a rotazione tutte le seggiole, i divani, le scatole e le ceste di vimini presenti in casa, si intrufolava in ogni armadio, valigia o cassetto che trovava aperto, veniva a dormire in fondo al letto, ci camminava sopra, ci accompagnava al bagno, ci toccava il naso con il suo nasino, ci svegliava in mezzo alla notte se trovava la sua porticina chiusa, ci miagolava selettivamente - a Vera pianissimo, a Claudio forte -, ci faceva arrabbiare perch faceva sempre quello che voleva, ma poi, quando ci guardava fisso con i suoi grandi occhi verdi e il suo bel musetto, l'arrabbiatura si tramutava in tenerezza. Claudio la chiamava "maialina vagabonda".

 

Cindy era una creatura dolcissima, non ha mai ha morso o graffiato nessuno, si fidava cos tanto che anche quando le facevamo cose necessarie ma fastidiose o dolorose protestava solo miagolando piano.

 

vissuta meno di tre anni. morta la notte del 22 ottobre 2015, davanti casa nostra, travolta da un'automobile.

 

Claudio Maccherani

1 - Cindy

2 - e Vera

3 - e Claudio

4 - e Alfio

5 - e le cucce

6 - a gomitolo

7 - e i buchi

8 - e i giochi

9 - e la TV

tutte le Foto

Pulizia [video]

Rampa [video]

Giochi [video]

TV [video]

Tantos foram os modos que ns criamos para elaborar um luto, para tentar aceitar a perda de algum que nos cara: "ela foi para o cu", "ela vai viver eternamente", "ela vai renascer de novo"...

Hoje descobri que no inventamos nada para elaborar a morte de um animalzinho, que nos amou porque amou, e que ns amamos porque amamos. No inventamos um cu para eles, que nos console. Ento, a dor di mais, e o sem sentido da morte o sem sentido da morte e basta.

 

No h amor mais desinteressado do que o amor por um animalzinho. Ele no dar nada em troca, a no ser o amor mesmo. No dar recompensas em dinheiro, no cuidar de voc na velhice, no retribuir com favores no momento certo, no far o que voc quer, no ser do jeito que voc quer. Ele ama porque sim, e voc o ama porque sim.

Vera Lcia de Oliveira

 

Abbiamo creato tanti modi per elaborare un lutto, per tentare di accettare la perdita di qualcuno che ci caro: " andato in cielo", "vivr eternamente", "rinascer di nuovo"....

Oggi ho scoperto che non abbiamo inventato niente per elaborare la morte di un animalino che ci ha amato perch ci ha amato, che abbiamo amato perch l'abbiamo amato. Per loro non abbiamo inventato un cielo che ci consoli. Allora, il dolore duole di pi e l'insensatezza della morte l'insensatezza della morte e basta.

 

Non c' amore pi disinteressato dell'amore per un animalino. Lui non ti dar nulla in cambio, se non l'amore stesso. Non ti dar ricompense in danaro, non avr cura di te nella vecchiaia, non ti ricambier con favori al momento giusto, non far ci che desideri, n sar come desideri. Lui ama perch s, e tu lo ami perch s.

Vera Lcia de Oliveira (traduzione di Claudio Maccherani)

click per ingrandire:


Cindy, 24/03/2015 (vedi 1)


Cindy, 28/01/2014 (vedi 1)


Cindy, 10/12/2014 (vedi 1)


Cindy a gomitolo nel cesto,
 01/04/2015 (vedi 7)


Cindy e Vera,
 21/07/2015  (vedi 2)


Cindy e Vera,
19/01/2014 (vedi 2)


 Cindy e Alfio,
10/04/2014 (vedi 4)


Cindy giocherellona,
20/02/2014 (vedi 8)


 Cindy e Claudio,
 22/05/2015 (vedi 3)


 Cindy e le oche migranti,
 28/12/2014 (vedi 9)


 Cindy sulla rampa di Alfio,
 10/06/2015 (vedi 4)


 Cindy in valigia,
10/09/2015 (vedi 7)


Cindy nell'armadio,
18/10/2014 (vedi 7)


 Cindy a riposo,
11/04/2015 (vedi 6)


 Cindy attenta,
09/12/2013 (vedi 2)


Cindy morbidotta,
09/12/2013 (vedi 5)

Cindy nella busta,
26/09/2014 (vedi 7)

Cindy nella scatola,
20/02/2014 (vedi 8)

ultima foto di Cindy che accompagna
 Vera alla fermata dell'autobus,
 20/10/2015 (vedi 1)

ora Cindy riposa sotto un
agrifoglio - 22/10/2015 (vedi 1)

(by Claudio Maccherani )